lunedì 5 novembre 2012

Back Home

Lucca è un evento che si aspetta tutto l'anno e viverla finalmente da "lavoratore" a tutti gli effetti aumenta le fatiche ma anche la magia dell'evento.
Sia come singola che come membro del Team Damage sono molto contenta e soddisfatta dei risultati positivi ottenuti quest'anno in fiera e con malinconia ammetto che...ci tornerei domani cazzo!

Tutte le volte ci sono delle perle da collezionare, come i mantra zappardiniani sulla meraviglia di zero calcare e la sua capacità di piegare il ferro con l'avvicinamento del culo, spruzzando liquidi bollenti per un raggio di un metro attorno a se (un superpotere particolarmente inutile).  Ci sono poi da enumerare le carambole commerciali di Fontanazzi e la sua poker face di amarezza, la cucina approssimativa di Mattia Sterzi e il suo feticismo smodato per i sapori pungenti e la sicura capacità seduttiva del nerboruto Villirillo, istigatore della mia riottosità e propensione alla rissa sanguinaria e causa del mio ufficiale editto di belligeranza 2012.

Se mi legge, un saluto speciale ad Enzo Furfaro, un coinquilino misterioso che è stata una piacevole scoperta e una nuova amicizia!

Un po' di reportage fotografico della fiera parte 1!!




Copiare sketch da persone che disegnano bene nei momenti di vuoto mentale. Numero 1.


il nucci allo stand Damage!




X23 sketch!

Nessun commento:

Posta un commento